Palazzo Altemps

Piazza di Sant'Apollinare, 46, 00186 Roma, Italia (0)
  • Musei
  • Durata: 3h
  • Skip-the-Line Access
  • Visita Individuale
  • Visita per Gruppi
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Visita a Palazzo Altemps – Tour Guidato Museo Nazionale Romano

La visita a Palazzo Altemps è incentrata sulla collezione antiquaria del Museo Nazionale Romano.

Visita Palazzo Altemps

La visita di Palazzo Altemps, che deve il suo nome dal cardinale Marco Sittico Altemps, porterà i visitatori nel cuore della collezione antiquaria statuaria del Museo Nazionale Romano. Durante la visita guidata del Palazzo, potremo ammirare statue greche e romane, che facevano parte delle collezioni private di nobili famiglie romane dei secoli XVI e XVII.
La collezione della famiglia Boncompagni, anch’essa presente nell’itinerario di visita, è il nucleo più cospicuo, ed è completata con sculture provenienti dalle collezioni del Mattei, Del Drago e Altemps.
Visitando il piano terra, uno dei primi capolavori che incontreremo è il bellissimo ritratto di Giulia, figlia di Tito, la notevole Athena, restaurata da Algardi, e le Athena Parthenos, in una copia di dimensioni ridotte del capolavoro colossale di Fidia e ancora il gruppo di Dioniso e Satiro, anch’essa una copia dell’originale ellenistico.
Prima di salire le scale fino al secondo piano, ci troveremo dinnanzi un’ampia vista sul cortile principale, progettato da Martino Longhi.
Il tour di Palazzo Altemps continuerà con la collezione egizia  e attraversando poi ambienti che presentano pitture della fase Altemps, tranne la Sala della piattaia, affrescata  con l’esposizione dei doni delle  nozze tra Girolamo Riario e Caterina Sforza; qui troveremo l’Ares Ludovisi, reintegrato da Gian Lorenzo Bernini. Nella sala di Mosè, il tour prosegue con il celeberrimo Trono Ludovisi, un pezzo originale dalla Magna Grecia del V secolo a.C., che illustra la nascita di Afrodite. Una volta attraversata la camera da letto e lo studiolo del cardinale, ci affacceremo all’esterno della Loggia Dipinta con un rigoglioso pergolato, prima di entrare nella Salone delle Feste, dove dominano il sarcofago Ludovisi del III sec. d.C., con scena di battaglia tra Romani e Barbari ed il gruppo del Galata suicida, copia di I sec. a.C. di uno dei bronzi del donario di Epigonos per Attalo I. Fu rinvenuto, insieme al Galata morente dei Capitolini, a Roma, durante la costruzione della ormai perduta Villa Ludovisi.
Termineremo la visita di Palazzo Altemps  nella Chiesa di San Aniceto dipinta dal Pomarancio, eretta per volere di Giovanni Angelo Altemps nel 1617 al fine di ospitare le spoglie del santo, in ricordo della triste fine del padre Roberto Altemps, figlio naturale  del cardinale, condannato sotto Sisto V per adulterio. Tornando indietro, prima di riprendere la scala, non dimenticheremo la raccolta antiquaria del tenore Evan Gorga, del XIX secolo, con le sue migliaia di manufatti, ripetuti in serie.