Tour Castelli Romani

00040 Castel Gandolfo RM, Italia (0)
  • Provincia di Roma
  • Durata: 4-8h
  • Trasporto con Pullman
  • Visita Individuale
  • Visita per Gruppi
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Visita ai Castelli Romani: il tour

L’itinerario di visita Castelli Romani include una serie di piccole località nei dintorni di Roma, rientranti nella sua provincia, situate sui Colli albani (in un panorama che, nell’antichità, era chiamato Latium Vetus). Ognuna delle città che compongono i Castelli Romani è ricca in termini di patrimonio storico e artistico.
Il tour dei Castelli Romani porterà i visitatori ad esplorare i tesori nascosti di Frascati (con Villa Aldobrandini e la magnifica Basilica di San Pietro Apostolo), Castel Gandolfo e il Palazzo Papale, Nemi, Grottaferrata e Subiaco, con il famoso Monastero di San Benedetto.

Grottaferrata: Monastero Esarchico di Santa Maria

Il tour dei Castelli Romani inizierà a Grottaferrata, con la visita al Monastero Esarchico di Santa Maria, conosciuto anche come Abazia Greca di San Nilo, costruita nel 1004 d.C. da un gruppo di monaci greci, guidati da San Nilo di Rossano.
Oggi, il monastero è fa parte della Congregazione d’Italia dei Monaci Basiliani. Un movimento che, a partire dal Medioevo, si è diffuso in tutto il sud Italia e nella stessa Roma.

Castel Gandolfo: il Palazzo Papale e la Chiesa di San Tommaso di Villanova

Continueremo la visita guidata ai Castelli Romani al Palazzo Papale di Castel Gandolfo (conosciuto anche come Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo), la residenza estiva di ogni Papa Cattolico, usata anche come luogo di ritiro.
Il Palazzo Papale è collocato entro confini della zone extra-territoriale delle Ville Pontificie, nei Colli Albani, a circa 20 km a sud da Roma. Il palazzo è parte di un’aria che si estende per oltre 55 ettari, che costituisce il complesso delle Ville Pontificie ed è visitabile solo dall’esterno.
Proseguiremo la visita guidata nella città di Castel Gandolfo, dove visiteremo la chiesa di San Tommaso di Villanova realizzata, su commissione di Papa Alessandro VII, da Gian Lorenzo Bernini, lo stesso artista artefice della realizzazione del colonnato di Piazza San Pietro, nella Città del Vaticano.

Inoltre, viene offerta la possibilità di visitare il Palazzo Apostolico di Castel Gandolfo

Nemi: il Lago di Nemi e il Museo delle Navi Romane

Lasciata Castel Gandolfo, la visita ai Castelli Romani proseguirà a Nemi. Il Lago di Nemi è un area di grande importanza, per le sue qualità paesaggistiche, storiche e naturali. Naturalmente, è anche un’importante area archeologica.
L’uso della terra intorno al lago ha reso possibile il mantenimento dell’habitat del lago, rendendolo un ideale museo all’aperto.

Frascati: la Basilica di San Pietro Apostolo e Villa Aldobrandini

É proprio Frascati, infatti, la tappa successiva del tour dei Castelli Romani. Per iniziare, visiteremo la Basilica di San Pietro Apostolo, nel centro storico della piccola cittadina vicino Roma. É la quinta di una serie di cattedrali che, nei secoli, furono la sede del vescovo di Tusculum. Osserveremo la squisita facciata a più livelli, realizzata con pietra tuscolana estratta dalle cave della vicina Monte Porzio Catone e travertino prelevato da Tivoli, e le sue due torri, ognuna delle quali adornata con un orologio: mentre il destro è fermo alle dodici, il sinistro è alle sei.
Continueremo la visita di Frascati a Villa Aldobrandini, capolavoro architettonico italiano del ‘500, progettato da Carlo Maderno, Giacomo della Porta e Giovanni Fontana. Villa Aldobrandini, conosciuta anche come Villa Belvedere, è situata su una collina panoramica e offre un meraviglioso squarcio sull’entrata della città di Roma.

Monte Porzio Catone e il Museo Diffuso del Vino

Monte Porzio Catone, dove si trova la maggior parte degli scavi archologici del Tusculum, sarà l’ultima fermata del nostro tour ai Castelli Romani.
Il sito archeologico del Tusculum rappresenta un insediamento pre-romano, Romano e medioevale, situato nei Colli Albani. Le origini leggendarie sono state ricondotte a Telegono, figlio di Ulisse, o al re latino Silvio, nipote dell’eroe troiano Enea.
Dopo una visita nel centro storico di Monte Porzio Catone e al sito archeologico del Tusculum, ci sposteremo al Museo Diffuso del Vino, una collezione inestimabile di strumento per la viticoltura, dove verrano illustrati i principali processi di produzione vinicola: la coltivazione dell’uva, la vendemmia, le fasi di vinificazione, l’imbottigliamento e la vendita del prodotto finito.