Villa Gregoriana – Tivoli

Via Ponte Gregoriano, 00019 Tivoli RM, Italia (0)
  • Provincia di Roma
  • Durata: 4h
  • Trasporto con Pullman
  • Visita Individuale
  • Visita per Gruppi
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Visita Villa Gregoriana

L’itinerario di visita Villa Gregoriana e del suo bellissimo giardino archeologico si svolge a Tivoli, città nella provincia di Roma, posta nelle vicinanze della Capitale.

Villa Gregoriana

Villa Gregoriana deve il suo nome a Papa Gregorio XVI.
La visita a Villa Gregoriana è una rilassante passeggiata attraverso il verde del suo parco archeologico, fra densi boschetti e piccole gallerie, cascatelle e giochi d’acqua naturali, fino a salire all’Acropoli, dove sono collocati i meravigliosi templi di Vista e di Sibilla.
All’inizio della visita della Villa, subito dopo l’ingresso e lungo il primo tratto dell’itinerario, ci troveremo dinnanzi alla grande cascata artificiale, che si getta dal fiume Aniene in un salto di quasi 300 metri. Visiteremo il punto d’osservazione migliore, detto Ferro di Cavallo, leggermente più in basso: una piccola terrazza a strapiombo sulla cascata.
Continueremo la visita guidata di Villa Gregoriana scendendo verso il Canale dello Stipa, usato in origine per deviare il corso del fiume, ripristinato da Gian Lorenzo Bernini nel 1669. Qui troveremo la Grotta di Nettuno e la Grotta delle Sirene, entrambe scavate nei secoli dalla forza erosiva dell’Aniene.
Nella Grotta delle Sirene, guardando verso il soffitto carico di stalattiti, troveremo il Ponte del Lupo, un punto naturale utilizzato dalla popolazione per il passaggio dei capi di bestiame. Per raggiungere la Grotta di Nettuno, passeremo attraverso un impressionante tunnel, scavato nella roccia nel 1809 dall’allora governatore di Roma, il generale francese Miollis.
La visita proseguirà, salendo una scalinata naturale, fino all’Acropoli, dove raggiungeremo la parte più suggestiva di Villa Gregoriana: i due templi, di dubbia consacrazione, di Vesta e di Sibilla.
Il cosiddetto Tempio di Vesta è il simbolo più rappresentativo della città. Di forma circolare, si distingue sopra lo sperone roccioso, il montaggio armoniosamente ricavato nel paesaggio circostante. Accanto ad esso è troveremo forma rettangolare del Tempio della Sibilla, costruito su una terrazza artificiale e ottenendo un aspetto ancora più spettacolare e impressionante.