Terme di Diocleziano e Museo Nazionale Romano

Viale Enrico De Nicola, 00185 Roma, Italia (0)
  • Musei
  • Durata: 3h
  • Skip-the-Line Access
  • Visita Individuale
  • Visita per Gruppi
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Visita Terme di Diocleziano e Museo Nazionale Romano

La visita al Museo Nazionale Romano si svolge nell’antico e monumentale complesso delle Terme di Diocleziano, suggestivo impianto termale costruito orientativamente fra il 298 e il 306 d.C. e ufficialmente riconosciuto come il più grande complesso termale di Era Romana, esteso per circa 13 ettari e in grado di ospitare circa 3000 persone. La visita Terme di Diocleziano include la Basilica di Santa Maria degli Angeli, il museo Epigrafico, il museo Protostorico e il museo virtuale della via Flaminia Antica.

Santa Maria degli Angeli

La visita alle Terme di Diocleziano prenderà piede nell’area centrale dell’impianto (dove un tempo erano calidarium, trepidarium, frigidarium e natatio), commutata dal leggendario Michelangelo Buonarroti nella Basilica di Santa Maria degli Angeli, tra il 1561 e il 1566.
Nel 1889, l’intero complesso archeologico fu trasformato in un museo archeologico: il Museo Nazionale Romano, che ospita il museo Epigrafico, il museo Protostorico e il museo Virtuale della via Flamina Antica.
Inizieremo la visita guidata nel Giardino dei Cinquecento, che ospita artefatti funerari, altari, altari funebri decorati con iscrizioni, realizzati in marmo e travertino.

Museo Epigrafico

Proseguiremo la visita del Museo Nazionale Romano nel museo Epigrafico, dedicato ai mezzi e alle tecniche d’iscrizione, i sistemi alfabetici latino e greco, seguendo la loro evoluzione dall’antichità fino al 5° secolo d.C..
Continueremo il tour salendo al piano superiore del museo, dove potremo ammirare iscrizioni epigrafiche, identificando i differenti ordini professionali e mestieri che esistevano nell’antica Roma, racconti di storie gladiatorie, e toccanti iscrizioni funebri.
La visita al Museo Nazionale Romano continuerà nella sezione religiosa, dove avremo modo di approfondire molti aspetti legati al culto Giudaico in Roma e al primo simbolismo del Cristianesimo. Una delle sezioni più interessanti della visita sarà quella dedicata al culto delle arti magiche nell’antica Roma, grazie alla mostra sugli artefatti rinvenuti alla Fonte di Anna Perenna. Ancora, la visita guidata ci porterà al cospetto di numerosi artefatti legati al culto di Mitra e altri popolari culti pagani del tardo periodo imperiale romano.

Museo Protostorico

La visita guidata al Museo Nazionale Romano continuerà nel museo Protostorico.
Il museo contiene artefatti legati alle culture dell’antico Lazio, orientativamente risalenti al periodo compreso fra i secoli XI e VII a.C., ottenuti dagli scavi archeologici di varie necropoli vicino Roma e nel Foro. Discendendo le scale, emergeremo nel Chiostro di Michelangelo coi suoi 100 metri di lunghezza, dove sono in mostra centinaia di lavori in marmo, risalenti all’era Imperiale.
Visiteremo poi il piccolo Chiostro, recentemente riaperto al pubblico, con una nuova sezione inaugurata in occasione del bimillenario della morte di Cesare Augusto nel 2014, insieme con la monumentale facciata della Natatio e le larghe camere adiacenti.
Avremo la possibilità di guardare le spettacolari ricostruzioni 3D del complesso e, nelle camere adiacenti il materiale filmico, troveremo la ricostruzione della Tomba dei Platorini, scoperta nel 1880 vicino Ponte Sisto durante i lavori di costruzione della banchina del tevere.
Vicino ai grandi mosaici, troveremo infine la salma di uomo, poggiata su un fianco, cui iscrizione epigrafe recita la famosa frase greca “Conosci te stesso”.