Palazzo Barberini

Via delle Quattro Fontane, 13, 00187 Roma, Italia (0)
  • Musei
  • Durata: 3h
  • Skip-the-Line Access
  • Visita Individuale
  • Visita per Gruppi
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Palazzo Barberini e Galleria Nazionale d’Arte Antica

L’itinerario di visita guidata include sia il tour di Palazzo Barberini, sia la visita della Galleria Nazionale d’Arte Antica

Palazzo Barberini

La visita inizia a Palazzo Barberini, costruito per il cardinale Maffeo Barberini, divenuto Pontefice nel 1623 con il nome di Urbano VIII. La costruzione di Palazzo Barberini è iniziata nel 1627 sotto la direzione di Carlo Maderno (1556-1629). Alla morte di Maderno, Gian Lorenzo Bernini prese il suo posto al comando dei lavori, con la collaborazione di Francesco Borromini.
Durante la visita di Palazzo Barberini, ammireremo la loggia chiusa, sostenuta dal portico profondo; quest’ultimo si sviluppa su due piani, con una grande volta affrescata dipinta tra il 1632 e il 1639 da Pietro da Cortona, con il Trionfo della Divina Provvidenza, una glorificazione temporale e spirituale del Papa e della famiglia Barberini; visiteremo la facciata di Palazzo Barberini, in via delle Quattro Fontane, con i due ingressi a destra e a sinistra del portico, l’ala sud pensata per il clero e l’ala nord occupata invece dal braccio secolare della famiglia, originaria di Taddeo, nipote di Papa Urbano VIII, e di sua moglie Anna Colonna.
Il tour proseguirà verso il giardino, concepito come parte integrante dell’edificio, direttamente connesso alle sale monumentali del piano nobile. Nel XVII secolo, gran parte del giardino è stato progettato in stile italiano, con un mix di regolari e geometriche siepi di bosso, e completato da giardini segreti verso l’ala Sforza. Nel parco sono stati allevati cervi, struzzi, cammelli e altri animali esotici.

Galleria Nazionale d’Arte Antica di Roma

Continueremo la visita alla Galleria Nazionale di Roma, nota anche come Galleria Nazionale d’Arte Antica.
La galleria è ospitata nel secondo braccio di Palazzo Barberini, come il risultato di diverse donazioni dei principi Corsini, Torlonia e Chigi. Inoltre, altre donazioni fra i secoli 15esimo e 16esimo, hanno contribuito a rendere questa collezione unica e piene di capolavori.
La collezione comprende dipinti del 12esimo secolo, come l’immagine della Vergine e di Cristo, prelevata da Santa Maria in Campo Marzio, proseguendo con alcune croci del 13esimp secolo e dipinti della scuola di Giotto.
La parte più consistente della collezione, che sarà il cuore della nostra visita guidata alla Galleria Nazionale di Roma, è il gruppo di dipinti del 16esimo secolo, tra cui la Fornarina, il famoso ritratto che Raffaello fece della sua amante, lavori di Andrea del Sarto, Beccafumi, Bronzino, Tintoretto e Tiziano, arrivando alla fine del 1500 con la splendida Giuditta che decapita Oloferne di Caravaggio.
Il 17esimo secolo è rappresentato da opere di Reni, Domenichino, Guercino, Lanfranco, Bernini, Poussin, Pietro da Cortona e Gaulli.