Colosseo e Fori Imperiali

Via dei Fori Imperiali, Roma, Italia (0)
  • Antica Roma
  • Durata: 3h
  • Tour in esterna
  • Visita Individuale
  • Visita per Gruppi
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Visita Colosseo e Fori Imperiali

L’itinerario della visita guidata Colosseo e Fori Imperiali si sviluppa fra l’Anfiteatro Flavio, l’Arco di Costantino per finire con una passeggiata in Via dei Fori Imperiali, con affaccio sulle aree archeologiche relative.

Su richiesta si può prenotare l’accesso e la visita agli scavi dei Fori Imperiali sottostanti il livello stradale.

Il Colosseo o Anfiteatro Flavio

Inizieremo la visita Colosseo e Fori Imperiali con il tour del Colosseo, o Anfiteatro Flavio, una delle mete turistiche più conosciute e visitate di Roma.

La costruzione del Colosseo durò più di 10 anni: i lavori furono iniziati probabilmente nel 72 d.C., da Vespasiano, la prima inaugurazione ufficiale avvenne con Tito, era l’ 80 d. C., ma i lavori furono ultimati solo sotto il regno di Domiziano (81-96 d.C.).

All’interno della struttura avremo modo di capire quale fosse il livello della suggestiva arena del Colosseo, capiremo come e dove il popolo romano si collocava per assistere agli spettacoli e quali fossero i settori destinati ai ceti eminenti della società romana, soprattutto dove fosse il palco da cui  l’imperatore si mostrava ai cittadini esercitando il proprio potere propagandistico.

Visitando il Colosseo avremo la possibilità di rivivere il clima delle lotte gladiatorie, capiremo chi fossero i gladiatori ed immagineremo le spettacolari battute di caccia, che venivano messe in scena usando animali esotici. Ci lanceremo quindi in tutte le fantasie più evocative della Roma Imperiale. Una volta raggiunta l’uscita del Colosseo, proseguiremo la visita guidata verso il monumento più vicino: l’Arco di Costantino.

L’Arco di Costantino

L’itinerario di visita Colosseo e Fori Imperiali  proseguirà, una volta lasciato l’anfiteatro Flavio, con una breve sosta presso l’Arco di Costantino.

Quest’arco marmoreo meravigliosamente preservato, fu dedicato all’imperatore dal Senato nel 315 d.C., in occasione dei dieci anni di regno di Costantino.

Si tratta dell’arco onorario più grande che ci sia rimasto, posizionato sulla via dei trionfi in direzione dell’Arco di Tito ed è riferito alla vittoria di Costantino su Massenzio nella famosa battaglia del Ponte Milvio del 312 d. C, come chiaramente  ricordato nella imponente iscrizione, il cui testo si ripete sui due lati maggiori.

Tutta la superficie dell’Arco di Costantino è ricoperta di magnifici rilievi e sculture, molte delle quali di epoche precedenti e non tutte quindi riferite alle vicende di cui Costantino fu protagonista.
Il tour proseguirà nella sua ultima e suggestiva tappa: la visita dei Fori Imperiali.

Fori Imperiali

Allontanandoci dall’area del Colosseo avremo modo di soffermarci su ciò che rimane del Tempio di Venere e Roma, il tempio più grande della metropoli antica, ad esso infatti appartengono le colonne e le murature che vedremo alla nostra sinistra appena inizieremo a percorre Via dei Fori Imperiari.

Di seguito incontreremo maestose ed incombenti le murature della Basilica di Massenzio e ci affacceremo su una prima area di scavi, con magnifici pavimenti marmorei conservati, relativi al Foro della Pace, realizzato dall’imperatore Vespasiano per celebrare la vittoria giudaica.

All’altezza di Via Cavour ammireremo un lato del Foro di Nerva, di cui le famose “Colonnacce” costituiscono l’elemento più celebre di una piazza porticata in cui si ergeva il Tempio di Minerva, di cui restano poche tracce.

Cammineremo verso i resti del Tempio di Marte Ultore edificio di spicco del Foro di Augusto, luogo in cui operava la giustizia cittadina ed in cui erano esposti i ritratti di personaggi mitologici e storici dell’ antica Roma, fino alla gens Iulia a cui Augusto apparteneva.

Continueremo la visita guidata dei Fori Imperiali affacciandoci sul Foro di Traiano, la più grande tra le piazze, fulcro di un grande complesso progettato da Apollodoro di Damasco e che proseguiva con i Mercati Traianei.

Ne facevano parte anche la Basilica Ulpia, due biblioteche e la superba Colonna di Traiano, in onore delle conquiste dell’imperatore, di cui custodì le ceneri.

Infine l’ultima fase della visita Colosseo e Fori Imperiali ci porterà ai piedi del Campidoglio, per  ammirare nel Foro di Cesare, i resti del porticato che circondava la piazza e il tempio di Venere Genetrice.

Era un luogo potente ed unico dove gli antichi potevano ammirare la grande statua equestre in bronzo dorato di Cesare, al centro della piazza e nel tempio tra le tante, perfino una statua dorata di Cleopatra, la grande regina d’Egitto amata da Cesare stesso.