Aperitivo Archeologico

Piazza della Rotonda, 00186 Roma, Italia (0)
  • Special Tour
  • Aperitivo (1 drink + finger food!)
  • Durata: 2,5h
  • Punto d'incontro: h19 @Pantheon
Agenzie di viaggi autorizzate possono prenotare trasporti, auricolari e altri servizi aggiuntivi.

Descrizione

Aperitivo Archeologico

Vuoi dare uno sguardo fresco a inedito a Roma? Ecco il nostro aperitivo archeologico, la visita guidata serale della Città Eterna, con aperitivo incluso!

Aperitivo Archeologico Serale a Roma

L’aperitivo archeologico a Roma inizia al Pantheon, per una spiegazione del monumento per come visto dal suo esterno.
Il Pantheon risale al 27 a.C., per volere di Marco Vipsanio Agrippa, genero dell’Imperatore Augusto, e fu inizialmente un tempio pagano. Dopo l’incendio dell’80 d.C., che lo distrusse completamente, il Pantheon fu interamente ricostruito dall’Imperatore Adriano (118-125 d.C.). Dopo successive ristrutturazioni nel corso dei secoli, nel 608 d.C. il Pantheon fu donato dall’imperatore bizantino Foca a Papa Bonifacio IV che lo convertì, un anno dopo, nella Chiesa di Santa Maria dei Martiri. Nel 1870, divenne il luogo di sepoltura dei Re d’Italia. Per questo motivo, il monumento custodisce le spoglie di Vittorio emanuele II (il primo re dell’Italia unificata), il suo successore Umberto I e della regina Margherita di Savoia. Anche l’artista rinascimentale Raffaello è sepolto all’interno del Pantheon.
L’aperitivo archeologico proseguirà con un’affascinante passeggiata serale in Piazza di Pietra, per visitare il famoso tempio di Adriano, ordinato dal successore dell’imperatore, Antonino Pio. A seguire, la passeggiata di aperitivo archeologico continuerà nell’Area Sacra, in largo Torre Argentina, dove ammireremo esternamente i resti degli antichissimi Templi Romani di Era Repubblicana, realizzati approssimativamente dal 3° secolo a.C.
In questa parte della passeggiata, avremo anche la possibilità di osservare la celebre Curia di Pompeo, dove Giulio Cesare fu assassinato nel 44 a.C..
L’aperitivo archeologico terminerà con una visita del Ghetto e del Portico di Ottavia, una visita al teatro di Marcello e una spiegazione dell’isola Tiberina, che può essere vista da dove ci troveremo.